La fidanzata è incinta e lui dà fuoco alla casa mentre lei è dentro: “Non sono pronto per essere padre”

incinta

La fidanzata è incinta e lui dà fuoco alla casa mentre lei è dentro: “Non sono pronto per essere padre”


Una storia terribile che viene dal Maryland, negli Stati Uniti. Una donna di 30 anni, incinta del suo terzo figlio, è stata attaccata dal compagno che ha tentato di bruciarla viva in casa. L’uomo non voleva che la donna portasse a termine la gravidanza. Per via delle lesioni riportate, la 30enne ha dovuto partorire con sette settimane di anticipo. Lei e la neonata stanno bene.

Al momento del ritrovamento, Andrea Grinage, 30 anni, era priva di sensi e coperta da gravi ustioni. Il compagno, padre della bambina che portava in grembo, ha appiccato il fuoco alla casa in cui vivevano. L’intervento di un vicino ha evitato che succedesse il peggio.

Prima di commettere il folle gesto, l’uomo si è giustificato con la compagna confessandole di non essere pronto per fare il padre. Ha poi cosparso di benzina la donna e ha appiccato l’incendio. Dalle prime ricostruzioni sembrerebbe che l’uomo avesse chiesto più volte alla compagna di abortire, ma Angela si sarebbe rifiutata.

In seguito all’intervento dei soccorsi, la donna è stata trasportata d’urgenza in ospedale, dove ha dato alla luce la piccola Journey Aleah, che così è nata con sette settimane di anticipo.

Il colpevole del folle gesto è stato denunciato dalla donna e prontamente arrestato.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *