Abusi sessuali sulla sorellina perchè troppo “occidentale”

Violenze a abusi ai danni delle sorelle ritenute ‘troppo occidentali’

Succede a Bologna dove un giovane, figlio di nordafricani, è stato portato in tribunale per violenza sessuale e maltrattamenti alle due sorelline poiché ritenute troppo occidentali: le bambine non volevano conformarsi al modello religioso, islamico, della famiglia.

Il Tribunale per i Minorenni ha condannato il giovane a otto anni per le vessazioni, le percosse e gli abusi che hanno dovuto subire le bambine.

I fatti vennero a galla quando nella scuola frequentata dalle piccole, che in Provincia di Bologna, gli insegnanti si insospettirono per i lividi sui corpi delle bambine e per le assenze prolungate.

L’intervento dei servizi sociali e l’indagine dei Carabinieri e della Procura per i Minori ha portato alla luce una situazione terribile: il padre aveva affidato le due sorelline al fratello maggiore, all’epoca minorenne, con il compito, in sostanza, di preservarle quanto più possibile dalla cultura occidentale. Le piccole furono ascoltate con audizioni protette – una delle due riferì di aver subito abusi sessuali- e furono subito affidate a una comunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *