Il cane che ha difeso i padroni da una rapina sarà soppresso, il giudice lo condanna a morte

Isola Ligure – Grisù è un cane lupo, che anche se l’espressione pare truce, in realtà è un giocherellone. Lo scorso 19 Luglio nell’abitazione dove risiede assieme ai suoi padroni, mentre tutta la famiglia era a dormire, Grisù ha sventato una rapina.

Verso le 3 del mattino 4 sconosciuti di origine nordafricana si sono introdotti nell’abitazione del signor Marco Parodi. In quel momento i coniugi Parodi erano a dormire, così come i 2 figli di 4 e 5 anni. Il fedele cane di famiglia stava dormendo al piano terreno della villetta, ma il suo fine udito gli ha permesso di sentire i rumori causati dall’effrazione.

Il Lupo senza esitare ha aggredito il primo nordafricano che ha messo piede in casa, lacerandogli completamente il polpaccio destro. L’uomo in seguito soccorso ha subito l’amputazione dell’arto.

Oggi il giudice di pace ha ordinato di abbattere il cane lupo: “l’animale si è dimostrato pericoloso per la collettività e per questo motivo deve essere abbattuto”. Sgomento in casa Parodi che hanno annunciato un immediato ricorso per cambiare il destino del loro fido compagno, ma ancor più dura la reazione delle associazioni animaliste che hanno dichiarato guerra contro la sentenza.

fonte : http://www.informazionelibera.agency/2018/01/22/il-cane-che-ha-difeso-la-propria-famiglia-da-una-rapina-sara-soppresso-il-giudice-lo-condanna-a-morte/

Un pensiero riguardo “Il cane che ha difeso i padroni da una rapina sarà soppresso, il giudice lo condanna a morte”

  1. Giudice da condannare. Si deve vergognare ad emettere una sentenza del genere. Ladro extracomunicario e magari neanche in regola.
    Sentenza da ANNULLARE.
    Il cane ha dimostrato di avere piú buon senso di questo togato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *