Ecologia e raccolta differenziata: 2 giochi divertenti per spiegarle ai bambini

Come spiegare l’ecologia e far comprendere ai più piccoli l’importanza del rispetto dell’ambiente per la sua salvaguardia? Semplice! Attraverso il gioco!

Il gioco può essere un mediatore eccezionale per veicolare messaggi importanti come questo. Attraverso alcuni giochi semplici e divertenti possiamo aiutarli a capire cosa si intenda per raccolta differenziata ed energie rinnovabili. Ecco due eco-giochi da fare con i bambini:

Il vigile Riciclone

Per prima cosa mostra a tuo figlio in quale contenitore della spazzatura deve collocare gli oggetti da buttare.

Plastica, carta, cibo e via dicendo dovranno essere gettati nel posto esatto. Per rendergli più intuitivo il compito, può essere utile applicare un’immagine all’esterno di ogni bidoncino relativa agli oggetti da gettare al suo interno. Quando il bimbo avrà compreso le regole del gioco, affidagli il compito del vigile Riciclone.

Il vigile Riciclone dovrà esaminare i comportamenti di tutti i membri della famiglia e se, qualcuno infrange le regole della raccolta differenziata, lui è autorizzato a fare loro delle multe!

Il forno solare

Il secondo gioco consiste nell’avvicinare il bambino all’argomento delle energie rinnovabili, un tema alquanto difficile da spiegare ad un bambino. Il gioco del forno solare può essere un’ottimo modo per rendere tutto più semplice. Esso consiste nel cucinare i cibi grazie all’energia solare.

L’occorrente per realizzare questo piccolo esperimento consiste in: una scatola di cartone della pizza, un rotolo di alluminio e uno di pellicola per alimenti, del nastro isolante e colla atossica, del cartoncino nero e un ramoscello.

Comincia col disegnare un rettangolo sulla parte apribile del cartone della pizza, ritaglia 3 lati del quadrato e lascia che uno resti attaccato. Dopodiché piegalo e crea una piccola finestrella. Rivesti la finestra ottenuta con dei fogli d’alluminio e fissa tutto con il nastro adesivo. Rivesti la parte del cartone che rimane aperta con la pellicola per alimenti, sia internamente che esternamente. La parte inferiore della scatola della pizza, invece, dovrà essere interamente foderata con i fogli di alluminio. Colloca nel fondo della scatola, il cartoncino nero che verrà utilizzato per assordire il calore. Fissa il tutto con della colla atossica o con del nastro adesivo. Ora puoi mettere un alimento di facile cottura all’interno del nostro forno solare e chiudi tutto lasciando solo la finestrella aperta. Lascia agire sotto i raggi solare! (Per sorreggere la finestrella puoi utilizzare un ramoscello o un righello).

Grazie all’esperimento del forno solare, i bambini comprendono come cambia la temperatura all’interno e all’esterno della scatola e realizzano anche che il sole, risorsa di cui beneficiamo tutti i giorni, può essere utilizzato anche per riscaldare e cucinare gli alimenti.

L’aspetto ludico della conoscenza può essere una grandissima risorsa per affrontare temi così importanti con i nostri bambini. Il gioco li aiuta alla comprensione di argomenti quali l’ecologia e divertendosi, apprendono un po’ alla volta ad avere cura del pianeta in cui vivono e a rispettarlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *