Mazzancolle Conad ritirate dagli scaffali per possibile presenza di un batterio tossico

Mazzancolle Conad ritirate dagli scaffali per possibile presenza di un batterio tossico


Conad ha ordinato in via precauzionale il richiamo riguardante un lotto di mazzancolle tropicali prodotte in Ecuador. Vi è la possibilità che sia presente in esso un microganismo tossico del genere Vibrio.

Il richiamo è previsto per il lotto numero 94 di mazzancolle Conad, venduto in confezioni da 400 grammi. La possibile presenza del microrganismo patogeno del genere Vibrio ha fatto scattare l’allarme e la successiva decisione della grande azienda. Il prodotto viene prodotto per Conad a Duran (Ecuador) dall’azienda Ecquashrimp.

Il rischio per la salute dei consumatori è legato al consumo delle mazzancolle crude, già sconsigliato sulla confezione del prodotto. I clienti aventi il prodotto appartenente al lotto numero 94 sono invitati a restituirle al punto vendita in cui è stato acquistato il prodotto. Qui il barattolo di mazzancolle verrà sostituito oppure si provvederà al rimborso.

In questi giorni è stato richiamato un altro prodotto dal Ministero della Salute. Si tratta di un salame nostrano a marchio Macelleria Peruchetti. Il rischio per la salute del consumatore è legato alla possibile presenza di Salmonella. Il prodotto viene venduto in confezioni da 500 grammi.
Il richiamo riguarda esclusivamente il lotto numero 14-09-17 B. Il prodotto viene prodotto nello stabilimento di piazza San Marco 3 di Gardone Val Trompia (BS) dall’azienda Macelleria Peruchetti & C. Snc.

Il Ministero della Salute raccomanda i consumatori di restituire il salame con il numero di lotto richiamato e di non consumarlo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *