Messico, terremoto 8.2: sono 32 le vittime

Messico, terremoto 8.2: sono 32 le vittime

Un potente terremoto di magnitudo 8.2 ha colpito il Messico. L’epicentro del terremoto si trova sulla costa occidentale del Messico, proprio al confine con il Guatemala.

Il numero delle vittime sale di ora in ora: al momento se ne contano 32. Se in un primo momento si temeva che uno tsunami si abbattesse sulla costa, per ora il pericolo sembrerebbe rientrato, anche se le onde continuano ad essere molto alte. Il terremoto si è verificato nel sud del Paese. I residenti nella capitale stanno abbandonando le proprie case.

Tra le 32 vittime ci sarebbero anche due bambini, secondo quanto riportato dai media locali. Il Presidente messicano Enrique Pena Nieto ha parlato del “più forte e di maggior magnitudo degli ultimi cento anni”. È stato “attivato il comitato nazionale di emergenza” e i “protocolli della protezione civile”, ha comunicato con un tweet il Presidente.

Attualmente Città del Messico è rimasta senza elettricità e le scuole sono state chiuse “per poter precedere ad una revisione delle infrastrutture” dopo la forte scossa che ha colpito lo Stato. Si sono verificate interruzioni nelle telecomunicazioni e internet.

ll forte sisma si è verificato alle 6:49 italiane nell’oceano Pacifico, lungo le coste del Messico nella zona vicina al Chiapas. Si stima una profondità di 72 chilometri. Il terremoto ha avuto origina dalla placca oceanica che spinge sotto quella continentale americana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *