Muore a 9 anni al Bambino Gesù di Roma: rinvenute tracce di metanolo nel sangue

metanolo

Muore a 9 anni al Bambino Gesù di Roma: rinvenute tracce di metanolo nel sangue


È morta a soli 9 anni e in circostanze da stabilire, una bambina originaria di Matera. Dalle analisi del sangue emerge la massiccia presenza di metanolo, una sostanza altamente tossica per l’organismo utilizzata principalmente come solvente.

La misteriosa morte della bambina di 9 anni presso l’ospedale Bambino Gesù di Roma ha portato la Procura ad aprire un’inchiesta per omicidio colposo. La piccola soffriva di cardiopatia, ma le analisi effettuate poco prima del decesso hanno rivelato una massiccia presenza di metanolo nel suo sangue. Gli inquirenti stanno cercando di capire come vi sia finito e se l’elevata presenza della sostanza abbia causato la morte della bimba.

Ricoverata al Bambino Gesù di Roma il 7 ottobre, la piccola è morta pochi giorni dopo. Dalle prime ricostruzioni, si apprende che la bimba si sarebbe sentita male a casa sua e sarebbe stata trasportata all’ospedale di Matera il 5 ottobre. In poco tempo vi è stato un netto peggioramento delle sue condizioni di salute e i medici lucani a trasferirla d’urgenza al Bambino Gesù di Roma, dove è giunta il 7 ottobre. Qui, l’esame tossicologico, ha rivelato massicce tracce di metanolo nel sangue.

I medici del Bambin Gesù hanno segnalato il caso alla procura che in seguito alla morte della piccola avvenuta il 12 ottobre, ha aperto un fascicolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *