Noto astrofisico contro la Scienza:<>

L’astrofisico Caleb Scharf ha formulato una coraggiosa teoria innovativa sul motivo per cui gli uomini non riescono ancora ad interagire con le razze aliene.

Egli sostiene che gli alieni esistano ma che saremmo impossibilitati a vederli poiché essi si nascondo nella Materia Oscura.

In seguito all’annuncio riguardante la scoperta del nuovo Sistema Solare Trappist-1, sono state avanzare molte ipotesi sulla presenza di forme di vita in qualcuno dei sette pianeti gemelli della Terra.

La scienza dà per scontato che la vita per potersi sviluppare debba necessariamente seguire le stesse leggi che regolano la biologia terreste. Ma secondo alcuni, tale convinzione potrebbe essere erronea.

Secondo tali studiosi, gli alieni sono tra di noi da molto tempo ma non possiamo vederli poiché si distanziano molto dalle nostre leggi fisiche: potrebbero essere arrivati ad uno stadio evolutivo tale da potersi nascondere nella Materia Oscura, che costituisce gran parte dell’Universo ed è considerata ancora un mistero per la scienza umana.

Caleb Scharf ritiene probabile l’esistenza di civiltà “antiche” che hanno raggiunto livello tale di evoluzione da non avere più una forma solo “fisica”. E dichiara: <<Se nel cosmo ci sono altre forme di vita che si sono evolute oltre la nostre visione tecnologica, dovremmo valutare anche possibilità estreme>>.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *