Storie inquietanti raccontate dai bambini: eccone 10 da pelle d’oca

storie inquietanti

Storie inquietanti raccontate dai bambini: eccone 10 da pelle d’oca

I bambini, si sa, vivono in un mondo tutto loro e non è semplice seguire i loro ragionamenti “visionari”. Ecco le storie più inquietanti raccontate dalle loro mamme e i loro papà.

I bambini, si sa, vivono in un mondo tutto loro, tanto che i grandi non possono capire i viaggi mentali che riescono a fare in poche ore. Quando ci si ritrova a parlare con un bimbo, si rimarrà stupiti nello scoprire che i loro ragionamenti sono così assurdi e dettagliati da essere quasi “visionari”.

Tutti i genitori che vivono a stretto contatto con i piccoli sanno bene che a volte le loro storie saranno davvero inquietanti. Il sito Quora ha chiesto alle mamme e ai papà di raccontare quelle più strane. Ecco il risultato.

1. Il visitatore di tarda notte – “Mi sono svegliato durante la notte quando mio figlio di circa 3 anni stava piagnucolando, come se stesse parlando con qualcuno. Sono andato nella sua stanza ed era seduto sul letto a fissare la porta. L’ho chiamato ma non ha né risposto né spostato lo sguardo. A questo punto ero davvero preoccupato. Ho cominciato ad urlare il suo nome e all’improvviso mi ha detto ‘che cosa?’. Poi gli ho chiesto cosa stesse guardando e lui mi ha risposto ‘l’uomo sulla soglia’. Subito dopo si è rilassato ed è tornato a dormire profondamente”.

2. La nascita di un chirurgo – “Io e mia figlia eravamo sul divano. Era una domenica mattina, fuori pioveva e ci siamo avvolte in una coperta calda. Poi mia figlia mi ha guardato e mi ha detto ‘Papà, quando morirai posso tagliarti e guardarti dentro?’ Dopo che le ho detto che avrebbe potuto farlo, lei mi ha guardato sorridendo.
3. Il sesto senso – “L’altra settimana stavo leggendo a mia figlia di 2 anni una storia della buonanotte quando abbiamo cominciato a parlare di fantasmi e mostri. Lei poi mi ha detto con fermezza che non aveva paura dei fantasmi. Quando le ho chiesto perché lei mi ha detto che quello che le veniva ad accarezzare i capelli di notte era molto bello”.

4. La minaccia vaga -“Il mio amico è stato babysitter di due bambine, una di 3 e l’altra di 5 anni. La più grande aveva fatto un disegno della sua famiglia a scuola con un ragazzo con i capelli ricci uguale al mio amico. Quando quest’ultimo le ha chiesto se fosse lui, la bimba gli ha risposto di sì. In particolare, si trovava in paradiso. E’ lì che secondo lei sarebbe andato dopo la morte”.

5. Autodifesa – “Il padre di un amico di mia figlia, Ian, è venuto a casa mia per venire a prendere sua figlia. La mia bimba, Izzy, stava giocando con una spada giocattolo e Ian gli ha cominciato a dire che la penna poteva essere più potente di una spada. La piccola ha risposto che lo sapeva, con una penna avrebbe potuto pugnalare qualcuno al collo”.

6. Le pareti di legno – “Quando mia figlia ha compiuto 3 anni, ci siamo trasferiti in una nuova casa. La settimana dopo abbiamo cominciato a metterla a nuovo, dovevano essere rimossi dei pannelli in legno davvero troppo antiquali. Ogni volta che mi trovavo in camera da letto sentivo una sensazione inquietante, come se qualcuno fosse lì, poi a volte ho sentito mia figlia chiacchierare da sola in salotto ed ho pensato ad un amico immaginario. La bimba ha poi cominciato a raccontare che parlava con le persone che vivevano prima lì, erano tristi che quei rivestimenti in legno erano stati eliminati”.

7. Il dipinto stregata – “La mia famiglia si è recentemente trasferita in un nuovo paese. La casa era ben arredata e in camera da letto c’era un dipinto stano con dei capelli che fluttuavano in aria. Non era piacevole o rilassante. Mio figlio aveva due anni e mezzo e non voleva dormire nella mia stanza. Il motivo? Quando il quadro lo guardava e cercava di parlargli, lui aveva paura”.

8. La giovane Hannibal – “Ho una babysitter per le mie bambine ed è bionda, con gli occhi azzurri e con un gran sorriso. In verità è una persona un po’ inquietante. Una volta, quando ho chiesto alle mie figlie cosa volessero per cena, loro sono scappate dietro un angolo ed hanno risposto che volevano mangiare la pelle della babysitter”.

9. Il grande pensatore – “Proprio oggi, mio figlio di 4 anni ha detto ha detto che pensa che viviamo tutti in un mondo di finzione e che qualcuno sta giocando con noi. Secondo lui, qualcun altro sceglie il nostro destino, anche se non possiamo vederlo”.

10. Il vecchio – “Quando mio figlio era più piccolo mi ha chiesto quanto anni avevo. All’epoca avevo 37 anni e non credevo di essere vecchia. Quando gli ho rivelato la mia età, lui è rimasto senza fiato e mi ha detto che sarei morta a breve”.

Fonte: http://donna.fanpage.it/10-storie-inquietanti-raccontate-dai-bambini/p3/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *