Addio a Marco Garofalo, grande ballerino e coreografo di Amici

Addio a Marco Garofalo, grande ballerino e coreografo noto per aver lavorato a tantissimi programmi televisivi. È morto nella notte del 19 aprile a Roma, a soli 61 anni, per una grave malattia. Il suo esordio in tv fu nel 1978, nel programma Ma che sera con Raffaella Carrà e Alighiero Noschese, mentre negli ultimi anni aveva collaborato con Amici di Maria De Filippi. I funerali si terranno venerdì 20 aprile alle ore 14.30 alla chiesa degli Artisti in Piazza del Popolo, nella Capitale.

L’ultimo stage proprio ad Amici
A distanza di qualche anno, Garofalo era tornato nel talent di Canale 5 solo poco tempo fa. A febbraio 2018, aveva  realizzato uno stage speciale con i ballerini della nuova edizione: “Ballare “con il cuore”? Non vuol dire niente”, aveva spiegato ai ragazzi del programma, “Dovete ballare per dimostrare di essere i più bravi”.

Marco Garofalo è tornato a trovarci per uno stage speciale ai nostri ballerini! 😊 #Amici17

Un post condiviso da Amici Official (@amiciufficiale) in data:

continua su: https://tv.fanpage.it/morto-marco-garofalo-coreografo-della-tv-e-professore-di-amici/
http://tv.fanpage.it/

Alessandra Celentano ribatte a Heather Parisi: “Sei ridicola quando fai la bambina”

L’esibizione di Luca provoca uno scontro acceso tra Heather Parisi e Alessandra Celentano. Heather la provoca facendole il verso: “Hai ragione a dire che non ha tecnica, ma non puoi dire che non è un ballerino: è bravissimo! Hai visto quell che ha fatto o hai paraocchi e pensi solo alla tua danza classica?”. La Celentano risponde per le rime: “Per me né ha tecnica né è bravo. Heather, lo sappiamo che hai un bel collo del piede, ma sei ridicola a fare la bambina così”. In un video, Valentina fa l’imitazione di Alessandra Celentano.

continua su: https://tv.fanpage.it/live/amici-2018-serale-la-seconda-puntata-del-14-aprile-diretta-live/9/
http://tv.fanpage.it/

Giovanni Ciacci: “Non posso stare così male, voglio lasciare Ballando con le Stelle”

Troppa pressione, sente di essere costretto ad arrendersi: “Voglio parlare con Milly. Non me la sento di andare avanti, mi dispiace. So di darvi una delusione a tutti ma non me la sento più”.

Le sue parole:

Voglio abbandonare Ballando con le stelle perché c’è troppa pressione. Non me la sento di andare avanti, mi dispiace. Io non me la sento. So di darvi una delusione a tutti ma non me la sento più. Mi sento sulle spalle un peso che io fino a sabato non mi ero mai sentito. Questa cosa del tango, questo scambio di ruoli è stato molto forte. Perché c’è tanta attesa, la gente mi ferma dicendomi: “Guarda che tu stai ballando per me”. Io non me la sento questa responsabilità.

Lo scenario che si configura è adesso incerto: Giovanni Ciacci resisterà alle pressioni? Tornerà a ballare?

continua su: https://tv.fanpage.it/giovanni-ciacci-dopo-il-malore-voglio-abbandonare-ballando-con-le-stelle/
http://tv.fanpage.it/

Toy Story 4 uscirà il 21 giugno 2019 ma senza la voce di Fabrizio Frizzi

Finalmente ha una data d’uscita il quarto capitolo della saga animata Pixar. Purtroppo il pubblico italiano dovrà fare a meno della storica voce di Woody, doppiato nei tre precedenti film dal compianto Fabrizio Frizzi.

Se ne parla da qualche anno, ma ora arriva finalmente la conferma definitiva: Toy Story 4 si farà. La Pixar ha annunciato la data d’uscita del nuovo capitolo dedicato alle avventure dei giocattoli Woody, Buzz Lightyear & Co: il film sarà nelle sale il 21 giugno 2019, a nove anni dal precedente capitolo Toy Story 3.

Purtroppo, il pubblico italiano dovrà fare a meno della storica voce di Woody, doppiato da Fabrizio Frizzi in tutti e tre i precedenti film. La morte del presentatore, scomparso a soli 60 anni, renderà necessaria la ricerca di un nuovo doppiatore, con molta tristezza dei fan: non sono pochi gli spettatori cinefili che, alla notizia della scomparsa di Frizzi, hanno voluto ricordare questo aspetto della sua multiforme carriera. Per quel che riguarda la versione americana, sono invece già stati confermati i doppiatori originali Tom Hanks (Woody), Tim Allen (Buzz), Annie Potts (Bo Peep), Joan Cusack (Jessie) e laurie Metcalf (Mrs Davis). A loro si aggiungerà Patricia Arquette.

 

continua su: https://cinema.fanpage.it/toy-story-4-confermato-uscira-il-21-giugno-2019-senza-la-voce-di-fabrizio-frizzi/
http://cinema.fanpage.it/

Lecce: i genitori si scattano un selfie, intanto il figlio nel passeggino finisce in mare

Lecce: i genitori si scattano un selfie, intanto il figlio nel passeggino finisce in mare
Il piccolo è stato tratto in salvo da un passante e fortunatamente non ha riportato nessuna conseguenza.

Tutto è bene quel che finisce bene, ma poteva avere conseguenze drammatiche la vanità di un uomo e una donna pugliesi: la giovane coppia stava passeggiando insieme al figlio nel passeggino sul lungomare di Porto Cesareo, in provincia di Lecce, quando hanno pensato di scattarsi un selfie e immortalare un momento di particolare felicità. Si sono così fermati, hanno lasciato il passeggino e per qualche istante hanno cercato l’inquadratura più adatta, tenendo sullo sfondo sia il mare che l’Isola dei Conigli.
La giovane coppia, intenta a scattarsi la foto, aveva però dimenticato di inserire il freno al passeggino che infatti in un batter d’occhio è caduto nelle gelide acque del mare del vecchio porto. Sono stati sufficienti pochi secondi di distrazione, culminati con un grido di terrore della madre: fortunatamente in quel punto le acque sono poco profonde e il bambino non è andato a fondo. E’ stato un passante, che da lontano aveva assistito alla scena, ad accorrere in soccorso al bambino, tuffandosi e recuperandolo prima che fosse troppo tardi.

Il piccolo è stato quindi trasportato in un vicino bar, in cui è stato soccorso: il padre e la madre hanno atteso l’arrivo dell’ambulanza, ma i medici hanno constatato che il piccolo stava benissimo e non aveva riportato fortunatamente nessuna conseguenza.

continua su: https://www.fanpage.it/lecce-i-genitori-si-scattano-un-selfie-intanto-il-figlio-nel-passeggino-finisce-in-mare/
http://www.fanpage.it/

Il ritorno degli Oneston: Luca Onestini e Raffaello Tonon fanno i conduttori radiofonici

Il ritorno degli Oneston: Luca Onestini e Raffaello Tonon fanno i conduttori radiofonici

Gli Oneston colpiscono ancora: ecco il nuovo progetto dei due ex gieffini, che a breve pubblicheranno anche un libro insieme.

Per chi rimpiange i tempi degli Oneston grandi protagonisti al Grande Fratello Vip, arriva un’ottima notizia. Luca Onestini e Raffaello Tonon, rimasti amici inseparabili anche dopo l’uscita dalla Casa, da ieri sono tornati alla ribalta come conduttori radiofonici in onda su Radio Z (e sul canale 266), ogni giorno dal lunedì al venerdì, dalle 15 alle 18. Il programma è Pomeriggio Zeta, che vede la coppia comica del GF insieme alla conduttrice radiofonica Susanna Scalzi.

“Per me Luca è speciale”, ha dichiarato Tonon, “Dopo il GfVip lui c’è stato sempre. Ho avuto paura, ho sofferto e lui era con me. È una persona fondamentale nella mia vita. Non credo di aver trascorso un giorno senza che ci sentissimo o senza scriverci”.

continua su: https://gossip.fanpage.it/il-ritorno-degli-oneston-luca-onestini-e-raffaello-tonon-fanno-i-conduttori-radiofonici/p1/
http://gossip.fanpage.it/

Germania, furgone sulla folla: 3 morti, 20 feriti. Autista suicida

Un furgoncino si è schiantato contro la folla a Munster, in Germania. Ci sarebbero diversi morti e feriti e secondo la stampa tedesca le autorità avrebbero dichiarato che potrebbe trattarsi di un attacco terroristico. L’autista si è ucciso subito dopo lo schianto.

Il van ha colpito i tavolini di un bar all’aperto nella zona turistica, nei pressi della piazza Kiepenkerl, nella città vecchia. Il mezzo ha travolto i clienti seduti.  Gli inquirenti temono che il furgone possa contenere ordigni esplosivi. Lo riferisce l’emittente Ntv. “Siamo impegnati sul luogo con tutte le forze di cui siamo a disposizione”, così la polizia di Munster. “La situazione è ancora poco chiara”, spiegano gli agenti.

continua su: https://www.fanpage.it/live/furgone-sulla-folla-a-munster-diversi-morti-e-feriti-potrebbe-essere-terrorismo/
http://www.fanpage.it/

Carolyn Smith presenta suo marito Tino: “Tutte andavano pazze per lui, il mio tumore ci ha unito di più”

La Smith presenta suo marito Tino Michielotto a “Gente”: “Tutte andavano pazze per lui, ma solo io ero la sua Giulietta”. E sulla male contro cui sta combattendo la coreografa: “Il mio tumore ci ha unito anche di più”.

Siamo come Sandra e Raimondo

Il giudice di fama internazionale e presidente della giuria di “Ballando con le stelle”, racconta a ‘Gente’, quello che è a tutti gli effetti un pezzo importante della sua vita privata. E lo fa con grande gioia perché questa lotta contro il brutto male, contro l’intruso, c’è l’uomo della sua vita.

Tino e io siamo come cane e gatto, in tanti dicono che sembriamo Sandra Mondaini e Raimondo Vinello, perché siamo sempre li a battibeccare e a discutere su tutto. Tino, però, è la mia ancora, il mio porto sicuro. Colui che sa accogliere con un abbraccio tutte le pazzie. Mi ritengo fortunata ad averlo accanto. Ammiro la sua saggezza e la sua calma, qualità che mi fanno innamorato di lui ogni giorno di più.

continua su: https://gossip.fanpage.it/carolyn-smith-presenta-suo-marito-tino-michielotto-la-malattia-ci-ha-unito-ancora-di-piu/
http://gossip.fanpage.it/

Rita Dalla Chiesta: “La moglie di Fabrizio Frizzi è Carlotta, va rispettata la sua figura”

Ospite del Maurizio Costanzo Show, Rita Dalla Chiesa restituisce autorevolezza alla figura di Carlotta Mantovan nel ruolo di moglie di Fabrizio Frizzi: “Penso che adesso si debba rispettare la figura della moglie, che è lei”.

Due donne che hanno amato lo stesso uomo

Carlotta Mantovan conobbe Frizzi quando aveva 19 anni e partecipava da concorrente a Miss Italia, lo show di cui Fabrizio era conduttore. Fu una compagna di molti anni più giovane, diversamente da quanto accaduto con la Dalla Chiesa, più grande dell’ex marito di qualche anno. Rita non compara quelle due storie d’amore, ritrovando in esse una serie di differenze sostanziali che nulla tolgono all’importanza di entrambi quei legami:

Io ero più strutturata, venivo fuori da una situazione disastrosa come la morte di mio padre, ma ero più strutturata. Lei invece è cresciuta con un uomo che l’ha protetta, amata, riempita di tenerezza e con cui ha avuto questa bambina.

continua su: https://tv.fanpage.it/rita-dalla-chiesa-a-carlotta-mantovan-voglio-bene-va-rispettata-la-sua-figura-di-moglie/
http://tv.fanpage.it/

15enne travolta dal treno, spunta l’ipotesi suicidio. Nel suo diario: “Addio”

Dalle immagini di videosorveglianza del binario 4 della stazione di Torino Porta Susa, dove Beatrice Inguì è morta travolta da un convoglio in transito, si vede come lo zaino della giovane non si sia agganciato al convoglio, la ragazza non sia scivolata e la banchina non fosse eccessivamente affollata. Nel suo diario scriveva: “Sono troppo grassa”.
continua su: https://www.fanpage.it/torino-15enne-travolta-dal-treno-spunta-l-ipotesi-suicidio-gli-indizi-nel-suo-diario/
http://www.fanpage.it/